Petizione per i giovani, firmatari ricevuti in Municipio: “Fatto un passo in avanti”

giovaniFinalmente dopo 2 mesi circa di attesa per una risposta all’attivazione della consulta dei giovani a Bacoli, i ragazzi firmatari sono stati contattati da Flavia Guardascione, assessore,  e Franco Napolitano, responsabile di settore, per approfondire la questione. Dopo saluti formali, e presentazioni dovute si passa a parlare fin dall’inizio della richiesta fatta, con le scuse poste dall’assessore per il ritardo nella convocazione, dovute anche al fatto che la petizione non era stata indirizzata all’assessore, ma direttamente al sindaco. Buono a sapersi, sbagliando s’impara!

Comunque, il rappresentante d’istituto del liceo di Bacoli, un alunno della scuola e un giovane cittadino di Bacoli hanno cominciato a menzionare le motivazioni della loro petizione che fondamentalmente chiedeva la presenza di uno spazio per i ragazzi di Bacoli. Dopo aver dato alcune spiegazioni circa i motivi che hanno spinto i ragazzi ad avanzare questa richiesta, l’idea è piaciuta all’assessore Flavia Guardascione che si è mostrata disponibile ad indirizzare i ragazzi verso la strada più agevole per assegnare quello che è stato chiesto, intrapendendo quindi un dibattito sull’argomento, mostrandosi entusiasta e contenta che giovani cittadini si rendano promotori di iniziative per migliorare il proprio paese.

I primi punti

Le prime diritte sono poche, ma essenziali :

  • Specificare e relazionare sulle finalità per attivare quest’associazione giovanile.
  • Creare uno statuto per quest’associazione , ben fatto, elaborato.
  • Iscriversi alle associazioni informali nella lista del comune di Bacoli.

Per lo spazio da assegnare, c’è ancora tempo per parlarne: esso potrà variare da un posto pubblico come la scuola o, come si era richiesto, uno spazio comunale libero da assegnare.

Il lavoro continua

Ottimo! Dopo essere usciti tra saluti e ringraziamenti per la disponibilità dei presenti, i ragazzi sono usciti con un bel sorriso dal municipio con la consapevolezza di dover ancora lavorare per ottenere quello che si vuole ma che almeno un piccolo primo passo è stato fatto. Un pò alla volta si potrà avanzare verso il traguardo. La burocrazia è lenta, si sa, ha la propria strada, i propri tempi: per questo motivo i ragazzi faranno il loro dovere con i tempi giusti, ma più brevi possibili.

Ognuno faccia la propria parte, perchè se si lavora insieme e bene le cose potranno anche arrivare prima di quando si pensi!

Raffaele Pugliese

Un pensiero riguardo “Petizione per i giovani, firmatari ricevuti in Municipio: “Fatto un passo in avanti”

  • 22 Marzo 2013 in 14:30
    Permalink

    Benissimo! A Bacoli i giovani studenti dimostrano un profondo rispetto per le istituzioni.
    Siamo convinti che l’ass.Guardascione, persona intelligente e colta, saprà agire nel modo migliore al fine di consentire a questi nostri giovani concittadini di nutrire una profonda fiducia nell’istituzione che Ella, egregiamente, rappresenta.
    Ad Maioram!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.